Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Vieni via con me

Da qualche giorno mi proponevo di parlarvi in prima persona di Vieni via con me, ma rimandavo sempre, perché di parte in questa vicenda. Consideravo il mio parere sbilanciato, ma oggi la recensione di una lettrice mi ha dato una nuova spinta, facendomi riflettere su aspetti della storia che pur essendo presenti, non mi sovvenivano immediatamente.

La lettrice, che ringrazio infinitamente per l'entusiasmo con cui ha commentato il mio romanzo, sottolineava la capacità di tenere sempre desta l'attenzione del lettore, attraverso una trama intrigante, dove l'amore tra i due protagonisti non è scontato e le difficoltà non sono di facile soluzione. In effetti, ho sempre pensato a Vieni via con me come un romanzo d'amore. Un amore corale, perché i protagonisti si incontrano solo dopo un centinaio di pagine, anche se li conosciamo prima, e l'amore nonostante tutto, non viene mai meno, perché è lui a farlo da padrone per tutto il romanzo. I sentimenti positivi dei personaggi…

Ultimi post

Una colazione piccante

Giulia e Clark: volano scintille

Chiacchiere tra amiche su Aaron Richardson

Clark e gli Alvarez

L'interesse di Aaron per Giulia

Mini spot Vieni via con me

Booktrailer di Vieni Via con me

Un volto per i personaggi di Vieni via con me

Vieni via con me

Richardo De Salamanca è l'Antillano